Con riferimento all’art. 62, commi 1-2-3-4, del D.L. 17.03.2020 n. 18, si riporta il contenuto integrale delle faq pubblicate  nel sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, con le quali è stata fornita una casistica articolata in 12 punti. Per consultare le faq clicca qui. Di particolare rilievo la risposta n. 4, nella quale è stata confermata la sospensione delle rate in scadenza nel periodo 8 marzo – 31 maggio 2020 relative a piani di rateazioni in corso, i cui versamenti andranno effettuati in unica soluzione entro il 30.06.2020.

Si segnala altresì sull’argomento l’articolo del quotidiano on line Italia Oggi pubblicato il 20.03.2020. Leggi l’articolo.

Alla data odierna restano esclusi dalle sospensioni i versamenti relativi a: avvisi bonari, accertamento con adesione, mediazione tributaria, conciliazione giudiziale, acquiescenza e definizione agevolata delle sanzioni. Con nota congiunta diffusa ieri, 24.03.2020, i Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili e dei Consulenti del Lavoro hanno avanzato un’articolata richiesta in più punti al MEF nella quale è stata inclusa una sospensione generalizzata fino al 30.06.2020, con rateazione dei versamenti sospesi a partire dal mese di settembre, di tutti i termini di versamento relativi a tributi, ritenute, contributi, premi assicurativi e tributi locali, sia correnti che rateizzati, nonchè al diritto annuale alle Camere di Commercio. In conseguenza del protrarsi dello stato di emergenza fino al 31.07.2020 ribadito con il decreto di legge emanato ieri ci si augura che il Governo rimoduli la sospensione dei termini di versamento per imposte dirette, indirette e anche tributi locali in senso esteso e generalizzato.