E’ stato firmato dal Presidente del Consiglio Conte il DPCM del 22.03.2020 contenente, all’allegato n. 1, l’elenco delle attività produttive, industriali, commerciali e di servizi che potranno continuare ad essere svolte in quanto ritenute di carattere strategico. Le attività professionali non contemplate espressamente nell’elenco non sono sospese e restano ferme le previsioni di cui all’articolo 1, punto 7, del precedente DPCM del 11.03.2020. Previsto al punto b) dell’art. 1, “il divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici e privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”. Le deroghe al divieto vanno sempre documentate con il modello di autocertificazione che il Ministero dell’Interno ha reso disponibile in formato pdf. Per il modello clicca qui.  Il DPCM del 22.03.2020 è consultabile e scaricabile qui.